Arbitraggio
L'arbitro si serve di gesti e di parole per condurre il combattimento. I due judoka sono di fronte. Uno con la cintura rossa e l'altro con la cintura bianca. L'arbitro li invita a farsi il saluto (Rei) e poi annuncerà a voce alta "Hajime" (cominciate); quando vuole interrompere l'azione griderà "Matte" (aspettate); e per chiudere l'incontro dirà "Soremade" (finito).

L'arbitro annuncerà l'"Ippon" (punteggio = 10 punti) quando un atleta proietta l'avversario nettamente sulla schiena con forza velocità e controllo oppure lo tiene a terra immobilizzato per 25 secondi. L'arbitro annuncerà "Waza-Ari" (7 punti) quando alla tecnica di proiezione manca uno dei tre elementi per l'"Ippon" (caduta netta sulla schiena, forza, velocità), oppure quando l'immobilizzazione dura dai 20 ai 24 secondi.

Quando un judoka realizza una tecnica che non merita il "Waza-Ari" perchè manca di uno dei tre elementi (proiezione netta all'indietro, forza, velocità), l'arbitro annuncerà "Yuko" (5 punti)(oppure quando l'immobilizzazione viene mantenuta dai 15 ai 19 secondi).

Quando un combattente fa cadere l'altro con una certa forza o velocità sulla coscia o sui glutei l'arbitro annuncerà "Koka" (3 punti)(oppure quando l'immobilizzazione a terra viene mantenuta dai 10 ai 14 secondi).

Quando comincia l'immobilizzazione l'arbitro annuncia "Osae Komi" e quando è interrotta "Toketa". Quando l'arbitro deve ammonire uno o tutti e due gli atleti perchè non attaccano (nella lotta in piedi) li avvertirà e poi, se l'atleta ammonito insisterà nella "passività", verrà penalizzato con il gesto del mulinello o con altri in base alla sanzione compiuta, con sanzioni crescenti: "Shido1" (ex Shido), "Shido2" (ex Chui), "Shido3" (ex Keikoku), fino anche alla squalifica ("Hansoku"). Le sanzioni "Shido1" (corrispondente al "Koka"), "Shido2" (corrispondente a "Yuko"), "Shido3" (corrispondente a "Waza-Ari") si sommano, nel senso che dopo un'infrazione viene comminata una certa sanzione; all'infrazione successiva verrà attribuita la penalità superiore, anche se l'atleta commette sempre la stessa irregolarità, fino alla sqalifica ("Hansoku-Make")(20 punti).

Le sanzioni vengono attribuite per infrazioni alle regole (uscita dall'area, passività ecc.) o per scorrettezze (azioni pericolose per l'incolumità) e, alla fine del combattimento, verranno trasformate sul tabellone in punteggi tecnici corrispondenti.

L'arbitro assegnerà la vittoria in base al numero di punti segnati sul tabellone, o si procederà al prolungamento dell'incontro Golden Score in caso di parità di punteggio, dove chi per primo fra i due atleti otterra un vantaggio sia per punto o per sanzione dell'avversario, sarà considerato il vincitore dell'incontro (Mentre prima si chiamava l'intervento dei giudici, e questa fase si chiamava "Hantei").

Non è ammesso il verdetto di parità.

Le sanzioni di Chui e Keikoku vengono eliminate. La sanzione di Shido potrà essere comminata per tre volte nello stesso combattimento per infrazioni appartenenti al 1° gruppo anche per quelle che sino ad oggi avrebbero meritato Shido o Chui. L'unica sanzione di livello superiore sarà l'Hansoku Make che dovrà essere comminata per tutte le infrazioni del 2° gruppo o come ulteriore penalità per quell'atleta che abbia ricevuto tre Shido nello stesso combattimento. Le infrazioni che appartenevano sino ad oggi al gruppo degli atti proibiti sanzionabili con Keikoku, saranno sanzionate con Hansoku Make diretto.

1° Gruppo: Shido1-Shido2-Shido3
2° Gruppo: Hansoku-Make

Quello che avete letto è un'estratto del "Regolamento d'arbitraggio per le competizioni di Judo", il quale nella sua forma completa potete prenderne visione qui scaricando il documento redatto dalla FIJLKAM (Regolamento d'arbitraggio per le competizioni di Judo - Settembre 2003).



Nell'Ottobre 2008 ci sono state delle modifiche nel regolamento arbitrale, eliminazione del Koka dal punteggio, modifiche nelle sanzioni, riduzione del tempo del Golden Score, regola della linea di demarcazione dell'area del combattimento e chiarimenti su alcune fasi di gara, potete prendere visione qui delle modifiche scaricando il documento (Modifiche Regolamento d'arbitraggio per le competizioni di Judo - Ottobre 2008).



Eccovi di seguito alcuni documenti che illustrano gli ultimi cambiamenti in campo arbitrale, sono stati presi direttamente dal sito della FIJLKAM, e sono stati redatti per il Seminario Arbitrale svoltosi ad Ostia il 05/06 Settembre 2009.

Nuove Norme Arbitrali Internazionali

Regole in Vigore dal 1° Gennaio 2009
Decisioni del Comitato Esecutivo IJF - Rotterdam 21/08/09
Revisione per le Norme IJF per i Coaches a Bordo Tatami
Sokuteiki - Dispositivo di controllo del Judogi
Sokuteiki - Modo d'uso
Prese alle gambe
Prese alle gambe - Video esplicativo



Eccovi di seguito alcuni documenti e video che illustrano i cambiamenti in campo arbitrale apportati durante la prima parte di questo 2010, sono stati presi direttamente dal sito della FIJLKAM.

Prese alle gambe, modifiche definitive
Prese alle gambe - Video eplicativo 1
Prese alle gambe - Video eplicativo 2
Prese alle gambe - Video eplicativo 3



E' stato inserito il nuovo Regolamento Tecnico sul corretto utilizzo dei Judogi nelle gare internazionali emanato dalla Federazione Internazionale di Judo.

Nuovo Regolamento Tecnico Judogi Attività Internazionale



E' stato inserito il nuovo Regolamento Tecnico sui requisiti dei Judogi e sulle procedure di controllo emanato dalla Federazione Internazionale di Judo, documeto tratto dal sito della IJF.

Requisiti per i Judogi e Procedure di Controllo



L'IJF ha varato recentemente delle nuove norme arbitrali ed organizzative per le competizioni che saranno sperimentate a partire dal mese di Febbraio 2013, di conseguenza, la FIJLKAM recepisce, con decorrenza 01 Gennaio 2013, alcune delle novità introdotte.

Nuove norme per l'arbitraggio 2013



L'IJF ha varato recentemente delle nuove norme arbitrali per le competizioni che saranno sperimentate a partire dal mese di Gennaio 2014, e che saranno valide fino alle Olimpiadi di Rio 2016.

Nuove norme per l'arbitraggio nel periodo 2014-2016



L'IJF ha varato recentemente delle nuove norme arbitrali sulla misurazione del judogi, che saranno applicate a partire da Gennaio 2014.

Nuove norme sui judogi per il 2014



La FIJLKAM ha recepito le nuove disposizioni in ambito arbitrale, che entreranno in vigore dal 22 Febbraio 2014.

Nuove norme per l'arbitraggio (file in italiano)



Regolamento Arbritrale valido per il periodo 2014-16, estratto dal sito della IJF.

Norme per l'arbitraggio nel periodo 2014-16



La Fijlkam ha tradotto e publicato il regolamento ufficiale dell'IJF riguardante l'arbitraggio.

Regolamento Arbitrale IJF valido per il periodo 2014-16



Modifiche al Regolamento Arbitrale per il quadriennio 2017-2020.

Regolamento Arbitrale Modifiche per il 2017



Modifiche al Regolamento Arbitrale per il quadriennio 2017-2020.

Opuscolo riassuntivo sul Regolamento Arbitrale per il quadriennio 2017-2020



Modifiche al Regolamento Arbitrale aggiornamento al 04/10/2017.

Opuscolo riassuntivo sul Regolamento Arbitrale con successive modifiche



Modifiche al Regolamento Arbitrale aggiornamento al 26/10/2017.

Modifiche Regolamento Arbitrale in vigore dal 1° Gennaio 2018



Modifiche al Regolamento Arbitrale aggiornamento al 14/01/2018.

Modifiche Regolamento Arbitrale in vigore dal 14 Gennaio 2018